Come Si Fa Una Proposta d’Acquisto Immobiliare

La proposta in base a come viene scritta può determinare la sicurezza dell’affare, tutelare le caparre versate in anticipo al venditore e tranquillizzare i due contraenti… ma non solo. Con un po’ di esperienza o imparando poche semplici informazioni, la proposta d’acquisto può anche agevolare il venditore oppure l’acquirente nella compravendita. Continua a leggere

Comprare casa senza agibilità

Riguardo alla possibilità di acquistare un immobile privo del certificato di agibilità, posso dirti che il notaio non oppone alcun ostacolo alla stipula dell’atto. Proprio due giorni fa ho accompagnato dei miei parenti per la sottoscrizione del compromesso di fronte ad un notaio per l’acquisto di un immobile senza agibilità. Nel nostro caso, abbiamo deciso di lasciar correre la questione per due motivi: Continua a leggere

Cosa comporta la vendita con riserva di proprietà?

Quando si decide di vendere o di acquistare un immobile con riserva di proprietà é bene conoscere gli effetti giuridici di tale contratto, per fare una scelta consapevole in merito alla convenienza o meno in base alle nostre esigenze. Continua a leggere

8 regole d’oro da considerare prima della proposta d’acquisto

L’acquisto di una casa è un investimento importante e consistente, quindi ti conviene informarti bene prima di firmare una proposta d’acquisto dell’immobile. Per cautelarti ti consiglio di tenere ben presenti le regole d’oro di questo articolo che ti potrebbero evitare cattive sorprese e portarti ad un acquisto più consapevole. Continua a leggere

Cos’è una proposta d’acquisto

Comprare casa è un gran passo, è il desiderio di moltissimi italiani, il sogno di una vita e, quando ci si trova a doverlo fare, si sente spesso parlare di tante cose che non si conoscono e delle quali ci si deve necessariamente informare. Uno dei termini più nominati è Proposta d’acquisto Immobiliare: molti sanno più o meno cosa sia, ma pochi sanno realmente di cosa si tratta. Continua a leggere

La ricevuta del deposito fiduciario

Una delle fasi più delicate, nell’ acquisto di una casa, è la proposta d’ acquisto. In altri articoli puoi trovare anche delle indicazioni sui vari aspetti legati alla proposta, ma in questo voglio soffermarmi su come possa rivelarsi fondamentale adottare le giuste precauzioni quando si consegna un’ assegno di caparra ed in particolare per la ricevuta. Continua a leggere

Differenza tra caparra confirmatoria e acconto prezzo

In questo articolo vorrei chiarire una differenza fondamentale che può influenzare eventuali futuri sviluppi del contratto preliminare che firmerai. Infatti, se la compravendita di conclude, tale differenza non avrà effetti per te e per l’altro contraente, mentre il caso che ci interessa prendere in considerazione è quello in cui le cose non vanno per il verso giusto. Anche se io penso sempre bene e sono una persona positiva, ti consiglio di leggere le prossime righe per apprendere la differenza tra caparra confirmatoria e acconto prezzo per scegliere la natura del pagamento che può meglio tutelarti nel caso dovessero insorgere dei problemi tra i due contraenti.

Vediamo un po’… Continua a leggere

Casi in cui si deve presentare la denuncia di variazione

Alcune opere edilizie, nonostante l’eliminazione della denuncia di Inizio Attività, prevedono l’obbligo per il proprietario dell’immobile di presentarla denuncia di variazione presso il Nuovo Catasto Edilizio Urbano al termine dei lavori. Tale denuncia di variazione deve essere fatta incaricando un tecnico iscritto alla’Albo degli Ingegneri, Architetti, Geometri, Dottori Agronomi, Periti edili, Agrotecnici laureati o diplomati.

Vediamo quali sono gli interventi sottoposti a questo obbligo: Continua a leggere

Posso evitare di pagare il geometra con il Decreto Legge 40/2010?

Se, come abbiamo visto nell’articolo precedente, la Dia non deve essere più fatta, posso risparmiare il costo del tecnico (geometra , architetto …)?

Allora … tieni presente che l’eliminazione della Denuncia di Inizio Attività non abolisce gli oneri catastali, che restano comunque a carico del proprietario dell’immobile. A tal proposito, bisogna fare una distinzione tra tipologie di intervento sull’immobile in quanto in alcuni casi al termine dei lavori si dovrà procedere con una denuncia di variazione al Catasto dei Fabbricati. Se questo è il tuo caso, allora dovrai incaricare un ingegnere (oppure un architetto, un geometra o comunque un tecnico abilitato …), al quale dovrai regolarmente pagare la parcella, che si occuperà di presentare la denuncia di variazione. Continua a leggere