Come fare per conoscere la propria posizione presso la Crif?

richiedere i propri dati alla CRIF

Innanzitutto è bene sottolineare che è un diritto garantito ai sensi dell’art. 7 (Diritti di accesso ai dati personali ed altri diritti) del Decreto Legge 196/2003, quindi su semplice richiesta si può conoscere le informazioni riguardati la propria persona in merito ad eventuali segnalazioni presso la Crif, in particolare in Eurisc, il sistema di informazioni creditizie. La richiesta è molto semplice da fare, è sufficiente inviare un fax utilizzando il modulo che puoi scaricare in fondo a questa pagina, allegando copia del documento di identità e del codice fiscale. Invece, se il richiedente è una società, la documentazione è la medesima ma appartenente al legale rappresentante della stessa. Il modulo di richiesta è precompilato ed è sufficiente scegliere tra quello dedicato alle Persone fisiche o quello per Ditte e Società.

La richiesta dovrà essere compilata, firmata e inviata (anche via fax) a:

CRIF SpA Ufficio Relazioni con il pubblico

Via Montebello n.2/2

Fax – 051 6458940
Tel. – 051 6458900
E-mail: info@relazioniconilpubblico@crif.com

Compila il form qui sotto per ricevere subito via email i moduli per la richiesta informazioni alla Crif


  • Ciao Gianni,

    la tua situazione potrebbe essere risolta, vediamo un po’ i vari passaggi.

    1) Tu hai firmato una proposta di acquisto dove sono state indicate delle
    condizioni che i proprietari hanno accettato?

    2) Se la proposta è stata accettata, poi ti è stata data notifica dell’accettazione,
    ovvero hai firmato e dichiarato di aver ricevuto una copia dell’accettazione entro
    il termine di irrevocabilità della proposta?

    3) Il proporietario ha dichiarato la conformità dell’immobile dal punto di vista
    urbanistico e degli impianti, consegnandoti la relativa documentazione?

    4) Che tipo di contratto è indicato nella proposta? Contratto di locazione a canone
    libero (4+4) o transitorio (1 anno) o nessuna di queste (quindi un tipo di contratto
    non previsto e vietato dalla legge)?

    5) Nella proposta era previsto il versamento del deposito cauzionale per il proprietario.
    Perchè è stato consegnato prima della stipula del contratto?

    6) Entro quando doveva essere stipulato il contratto? Sei stato convocato formalmente
    tramite lettera raccomandata per la firma del contratto?

    Se una di queste cose non ha seguito l’iter corretto, l’agenzia di certo non fa recupero crediti,
    ma comunque non ha diritto nemmeno lei ad incassare alcuna provvigione.

    Fammi sapere, così posso aiutarti.

    Ciao

    Elena

  • Pingback: Riepilogo contenuti utili del mese di Gennaio 2010 | guida immobiliare()